Sole e Déjà vu: #6 Pietrabbondante

Entriamo in Molise dalla “porta” di Agnone. L’orografia cambia decisa; terra giovane, ancora in formazione, ci dicono. La pavimentazione stradale è fratturata dappertutto. Segni di colline che sono in modellazione, tracce di frane. E curve ardite, che spiazzano; come quelle che facciamo per salire a Pietrabbondante, piccolo comune incastrato tra uno sperone roccioso ed un precipizio infinito. Ci sono paesi qui che, come in una liturgia del viaggiatore, si svelano solo all’ultima curva. Pietrabbondante non fa eccezione ed appare lunga e addormentata, sul profilo di un campo di grano. C’è sole intorno e luce abbacinante. Il caldo è stemperato dall’altitudine, siamo poco sopra i mille metri. E allora su, nei vicoli stretti, verso la roccia simbolo e significante. Addosso la strana sensazione di essere già stato qui; alcuni scorci imprimono Déjà vu nella mia mente. La vista dalla sommità calcarea continua a dirmi qualcosa, ma non so se sia possibile che tanti anni fa sia stato qui. Ridiscendendo, nel corso principale alcune famiglie e gruppi di ragazzi camminano in direzione contraria. È domenica e tutto è pervaso da una sommessa aria di festa. Immancabile il tavolo delle carte e delle giocate all’ultimo lazzo.
Ci perdiamo letteralmente nel sole e nella eterna meraviglia dell’insediamento Sannita riportato alla luce poco sotto il paese. I cumuli montano in cielo, le pietre bianche come gesso riverberano la luce in forti contrasti. L’anfiteatro, la pulizia delle forme, le delicate e perfette architetture cadono letteralmente dentro la storia e ci rimangono impresse ed immutabili; il silenzio e le poche persone fanno il resto.
È ancora presto quando lasciamo il paese e ci rituffiamo tra i tornanti…
(Tiro incrociato su Mediaforme.net)

, ,
Articolo precedente
Castelli in aria: #5 Roccascalegna
Articolo successivo
Un vento strano: #7 Capracotta

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu