Spingitori di Cavalieri… a San Polo

C’era questo residuo della domenica, qualche ora di luce morbida di giornate dall’alta pressione compatta e stabile. La scelta ricadde su un luogo vicino, di quelli che vedi dalla finestra, per intenderci. È così che capitiamo a San Polo dei Cavalieri, paesino adagiato sulla sella che separa le propaggini del Monte Gennaro dai Monti Tiburtini. Siamo nel Parco dei Monti Lucretili, che circondano la piana di Roma a guisa di cratere.
Carino San Polo. Poche persone tra le facciate colorate. Nella piazzetta i preparativi per un concerto con prove palco. Giochiamo un po’ con le ottiche tra i vicoli e le piazzette, fra contrasti di luce al limite. L’aria è pulita, il vento freddo. Ci godiamo il tramonto dalla balconata sulla piana, con la luce che sguincia tra le formazioni a cono si Montecelio e Sant’Angelo Romano. Un pomeriggio tranquillo. Invernale.

[put_wpgm id=13]
, ,
Articolo precedente
Lo spirito dei faggi: #11 Forca d’Acero
Articolo successivo
Fara in Sabina

Post correlati

Nessun risultato trovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.