Guerrieri-Fotografi a Capestrano

Allorquando, in una calda mattina di agosto, facciamo la nostra apparizione con reflex guinzagliate al collo, nella piazzetta di Capestrano quelle quattro anime pigre che solitamente di buon mattino si godevano i primi raggi di sole, hanno tosto pensato alla reincarnazione del famoso guerriero. Cosa pensi la gente quando ci vede in assetto da foto-combattimento non è dato sapere, fatto sta che deve essere parecchio esilarante.

Il paese presenta ancora vivi i segni del sisma del 2009, ma questo fanno i continui tagli alla spesa pubblica e i folli vincoli dei Trattati Europei. E così, schivando un po’ le impalcature e le gru, ci addentriamo nel reticolato interno del centro storico, tra balconcini deliziosi, loggette, archi e finestrelle in ordine sparso. Bellissimi i colpi d’occhio sui particolari architettonici, come imponente la fortificazione centrale. Volevamo rimanere solo un’oretta, ma in realtà la mattina è volata via veloce.

Di corsa allora, verso Fontecchio, con i sensori ancora fumanti…

, , ,
Articolo precedente
Navelli e il colore del tempo
Articolo successivo
La fontana di Fontecchio

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu