Rettilineo panoramico alberato, curva secca a destra, discesone in centro storico e… SDENG! il torrione spigolo sud del castello di Alviano è dritto in faccia come a dire: “Attenti voi, forestieri!”. Meraviglioso. Il castello ha una mole sproporzionata alle dimensioni del paese, che è adagiato su un simil-calanco e contiene poche case e poche anime. In una decina di minuti il giro è terminato. Portiamo il numero necessario di immagini a casa, deliziati dai panorami sul muraglione, dal chiostro centrale del castello, da un barocchetto umbro buttato là come a dire “ci sono anch’io”, dalle facciate delle case con il “morbillo” e dal tepore del sole che intaglia lame di luce tra gli spigoli delle case.

Il viaggio continua…

, , ,
Articolo precedente
L’umbria è alle porte • Lugnano in Teverina
Articolo successivo
Lucertole, farfalle ed uva fragola

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.